Il Trauma Psicologico

Sentirsi in pericolo di vita può far sentire sopraffatti non solo da un punto di vista fisico ma altresì emotivo e cognitivo. Condizioni particolarmente traumatiche possono riguardare il tradimento della fiducia, l’abuso di potere, la sensazione di totale impotenza e d’intrappolamento. Ogni individuo è unico e la gestione di un evento traumatico deriva dall’esperienza soggettiva, dalle capacità di coping e dal supporto disponibile in quel momento. Quando si sperimenta un trauma, l'evento è immagazzinato in una parte del cervello non sempre accessibile alla comprensione verbale e il soggetto può ri-sperimentarlo attraverso ricordi angoscianti, flashback, incubi o stati emotivi travolgenti. Sintomi quali: shock, ipervigilanza, mal di testa, nausea dissociazione, negazione, emozioni imprevedibili possono essere frequenti nel post-trauma. Una forma estrema di stress traumatico è nota come disturbo post-traumatico da stress (PTSD), una struttura diagnostica esistente dal 1980 - un prodotto dell'era post-Vietnam.

I sintomi rappresentano il tentativo del soggetto di far fronte a sentimenti intollerabili, dietro ogni evento traumatico c'è qualche tipo perdita (sicurezza, indipendenza…) e il poter narrare la propria storia in un "ambiente sicuro" permette di immagazzinare il materiale traumatico in modo appropriato.

Hour Glass